Salta al contenuto principale

Reggio: omicidio Rende, preso latitante "devoto"

Basilicata

Violi è stato arrestato a Torino. L'uomo sarebbe coinvolto nella rapina al portavalori nel quale fu uccisa la guardia giurata. Identificato per la sua assidua presenza in chiesa

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

Vincenzo Violi, 30 anni, di Sinopoli è stato arrestato stamani, in Piemonte, a Torino, dai carabinieri. L’uomo, ricercato dall'agosto 2007, sarebbe coinvolto nella rapina al furgone portavalori avvenuta a Reggio Calabria nella quale fu uccisa la guardia giurata Luigi Rende (nella foto).
Subito dopo la rapina Violi riuscì a sfuggire alla cattura, mentre i carabinieri arrestarono altre sei persone coinvolte nei fatti. Nei mesi scorsi si è concluso il processo nei confronti di quattro rapinatori che sono stati condannati alla pena dell’ergastolo.
Nel corso dell’operazione che ha portato all’arresto di Violi i carabinieri hanno arrestato per favoreggiamento, Alfredo Militano, 36 anni, originario di Sinopoli ma da diversi anni residente a Torino. Violi, secondo quanto si è appreso, si recava almeno due volte al giorno nella chiesa del quartiere San Paolo di Torino dove si fermava a pregare per un paio d’ore. Questo particolare ha incuriosito i carabinieri che prestano servizio nel quartiere i quali, dopo una serie di accertamenti, sono risaliti all’identità di Violi. Dalle indagini è emerso che Militano avrebbe favorito la latitanza dell'uomo dandogli il supporto logistico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?