Salta al contenuto principale

Reggina, mister Novellino si presenta

Basilicata

«Sono davvero contento – ha detto il presidente Foti – che Novellino abbia accettato il mio invito perchè lo ritengo l’allenatore giusto per la Reggina».

Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

«La Reggina ha tutte le carte in regola per fare un campionato di serie B all’avanguardia perchè ci sono tutte le condizioni per poterlo fare».
Walter Novellino il nuovo tecnico degli amaranto nel suo primo incontro con la stampa, ha mostrato l’entusiasmo per la nuova avventura: «Dal punto di vista personale – ha detto ancora Novellino – cerco assolutamente un riscatto alla mia immagine, purtroppo macchiata nell’ultimo anno dalle disavventure a Torino. Non posso, dopo essere stato qualche anno fa uno degli allenatori più importanti della serie A, essere diventato tutto d’un colpo un brocco. A Reggio Calabria dimostrerò il mio valore».
«Conto molto – ha aggiunto – sul lancio di alcuni giovani come Sestu, Barillà, Camilleri, Santos e Carmona. La Reggina, però, avrà bisogno di almeno cinque elementi di categoria per poter avere una formazione adeguata. Probabilmente riuscirò a portare con me a Reggio Calabria il centrocampista Sergio Volpi, ancora per un anno al Bologna, con il quale ho un ottimo rapporto e ben lavorato a Venezia e Piacenza che nella Sampdoria.
Alcune voci danno anche per prossimo a Reggio Calabria anche Flachi, un giocatore a me molto caro, ma vedremo più avanti se questo sarà possibile. In questo senso sono in perfetta sintonia con il direttore sportivo, Gabriele Martino». Novellino ha avuto parole di elogio per il presidente, Lillo Foti. «Il suo valore – ha detto – è stato una delle cose che mi ha convinto ad accettare una piazza importante come quella di Reggio Calabria. Sono molto contento per la calorosa accoglienza dei tifosi e questo è un grosso vantaggio per me».
«Sono davvero contento – ha detto, da parte sua, il presidente Foti – che Novellino abbia accettato il mio invito perchè lo ritengo, per capacità professionali e per il suo spirito combattivo, l’allenatore giusto per la Reggina». Novellino ha scelto, come allenatore in seconda, Francesco Pedone, ex centrocampista della Sampdoria, e come preparatore atletico il prof. Ferretto Ferretti.
E c'erano anche un migliaio di tifosi al centro sportivo Sant'Agata per accogliere Walter Novellino, che nel corso della conferenza stampa ha anche dato accenni sul prossimo organico che avrà a disposizione: «Abbiamo dei giovani interessanti e che hanno già l’esperienza in A e partiremo da loro. Mi riferisco a Camilleri, Carmona, Barillà, Sestu. Aggiungeremo quei cinque elementi di categoria per poter competere in un campionato che si giochererà per ben 42 giornate. Sarà fondamentale partire subito forte». Sul modulo, invece, Novellino non ha molti dubbi: «Giocheremo con il modulo tradizionale, il 4-4-2, anche se dovrà essere capace di adattarsi a qualunque avversaria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?