Salta al contenuto principale

Primo premio all'Apekeronza

Basilicata

Il Centro diurno di Sant’Arcangelo si aggiudica la sezione cinematografica di “Per fare la pace”

Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

SANT’ARCANGELO - Decisione unanime per “La Conta”, la giuria non ha avuto dubbi sulla scelta del video vincente.
E’ il centro diurno Apekeronza di Sant’Arcangelo ad aggiudicarsi il primo premio sezione cinematografica del primo concorso nazionale “Per fare la pace”. Come spiegato da Arnoldo Mosca Mondadori: «Il video è capace di trasmettere un messaggio in maniera semplice ma significativa, un lavoro che può essere tradotto in molte lingue e che colpisce l’animo grazie alla grande capacità interpretativa del protagonista». E’ proprio il piccolo Salvatore De Salvo, di appena sei anni, il protagonista del filmato, premiato anche quale migliore attore. Uno sguardo capace di emozionare perché ha commentato Betty Williams che voleva portare con sé il piccolo: «Dal video esce fuori tutta la sensibilità dei bambini, quella che spesso noi adulti non possediamo». Ma tante le sorprese riservate dalla premiazione, tenutasi ieri mattina nel polifunzionale di Sant’Arcangelo. La giuria, composta da un membro per ogni partner organizzatore e in particolare da Rosaria Briamonte per il comune di Sant’Arcangelo, Francesca Basta per quello di Scanzano Jonico, Arnoldo Mosca Mondadori, Alberta Mantovani in qualità di vicepresidente di Omeoart, Rocco Calandriello direttore artistico del Lucania Film Festival e Francesca Gresia in rappresentanza della Feem, ha voluto assegnare altre menzioni speciali. La prima quale migliore animazione assegnato al lavoro “Tutti per L’1” del centro diurno di Villa D’Agri “l’Isola che non c’è” (lab. Erminia Pinto), quella quale miglior montaggio al video “Non vivere come un inquilino su questo pianeta” del centro diurno Satriangolo di Satriano e Peter Park di Paterno (lab. Rosaria Pepe), e l'ultima quale migliore comunicazione poetica del filmato al lavoro “Apriamoci alla pace” della scuola secondaria “Capuana”di Mazzarino provincia di Caltanisetta. E quale modo per ringraziare le scuole per la partecipazione, gli organizzatori hanno regalato ad ogni gruppo una macchina fotografica digitale, oltre all’attestato firmato dal premio nobel Betty Williams. Nella sezione grafica, invece, si afferma l’istituto comprensivo di Moliterno con la locandina “Per fare la pace”, a seguire con un ex aequo la Scuola primaria di Sant’arcangelo con “Costruiamo la pace” e l’istituto comprensivo “Albino Pierro” di Tursi con “l’albero della pace”, premiati rispettivamente dal sindaco di Scanzano Jonico, Salvatore Jacobellis e dal primo cittadino di Sant’Arcangelo, Domenico Esposito. Chiude la premiazione il terzo posto assegnato alla direzione didattica statale del 5° circolo didattico “Nicola Gianpietro” con la tavola “Costruttori di pace” che ha ricevuto la targa dal presidente della Provincia, Piero la Corazza. Ed è così che si chiude il sipario sul concorso, tra gli abbracci di Betty Williams con i bimbi, le foto e tante idee per la nuova edizione che non potrà mancare nel calendario regionale 2011.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?