Tempo di lettura < 1 minuto

Le famiglie in condizioni di bisogno avranno due mesi di tempo in più per presentare la richiesta ai Comuni del bonus elettrico con effetto retroattivo fino a tutto il 2008. A stabilirlo è stata l’Autorità per l’energia, sentito il Ministero per lo Sviluppo Economico, con la delibera ARG/elt 49/09 che posticipa al 30 giugno la scadenza entro la quale presentare la domanda al proprio Comune di residenza per richiedere anche i benefici del bonus arretrati a tutti i mesi precedenti del 2009 e 2008, mentre a renderlo noto è un comunicato dell’Uil di Crotone. «La scadenza del 30 giugno riguarda esclusivamente il bonus retroattivo. Resta infatti sempre possibile presentare la domanda in ogni momento, anche dopo il 30 giugno, per beneficiare del bonus per i 12 mesi successivi».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •