X

Tempo di lettura < 1 minuto

La Questura di Reggio Calabria ha svolto una serie di attività finalizzate alla prevenzione dei crimini attraverso un capillare controllo del territorio comunale, con servizi mirati antiscippo e antirapina, abusivismo e prostituzione.Nel mese di maggio numerose sono state le sanzioni amministrative contestate ai rivenditori di frutta e verdura con il contestuale sequestro di varie attrezzature utilizzate per esporre la merce sui marciapiedi, distolti con prepotenza ai pedoni, e con il sequestro della merce per svariate centinaia di chilogrammi che è stata donata ad istituti di beneficenza come disposto con ordinanza dal Sindaco di Reggio Calabria.
In relazione poi al controllo della prostituzione, l’attività delle Volanti «ha consentito – riferisce la Questura di Reggio – di rallentare il fenomeno soprattutto quando si svolge nelle zone residenziali».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares