Tempo di lettura < 1 minuto

TRA gli sport praticati nel mondo giovanile vi è una disciplina delle arti marziali cinesi che unisce in se un metodo piacevole ed efficace per promuovere il benessere e la forma fisica; esso è il Kung Fu che propone movimenti flessuosi che nascono dalle osservazioni di animali. Tale disciplina è praticabile a tutte le età, per chi deve crescere in modo armonioso e per chi vuole mantenersi giovane. L’atleta in una gara amatoriale mette in atto, compatibilmente con le proprie capacità, lo stesso meccanismo metabolico dei campioni.
Con questo spirito si è svolto, presso la palestra dell’Ipsia di Vibo Valentia, lo “Stage regionale Csen di Kung Fu tradizionale”. Lo stage è nato dalla collaborazione tra Francesco De Nardo (Presidente Csen Catanzaro), Enrico Ciaccio (Delegato Regionale Fiwuk Calabria) e Carmelo Impellizzeri (Presidente della società vibonese “Kung Fu Hipponion”), e ha visto la partecipazione di circa 60 partecipanti, che in 4 ore di stage, hanno dato il massimo di loro stessi. E’ stato diretto dal Maestro Antonio Grillo (pioniere del kung fu in Calabria), affiancato dai Maestri federali: Esposito Raffaele e Lo Bianco Ferdinando. Questi ultimi dirigono la “Kung Fu Hipponion” di Vibo che sta portando notevole contributo all’immagine della Calabria, con i risultati raggiunti dai loro atleti nei campionati italiani Fiwuk di Wushu kung fu.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •