Tempo di lettura 2 Minuti

L’ufficio centrale elettorale della Corte d’Appello di Catanzaro, presieduto da Fortunato Rosario Barone, ha eseguito stamani i riscontri documentali sui verbali dei seggi elettorali ed ha proceduto alla verifica dei dati elettorali forniti dai tribunali della regione ed alla conseguente lettura dei dati definitivi relativi ai candidati alla presidenza ed alle liste. I magistrati hanno inoltre stabilito quali liste hanno superato lo sbarramento del 4% previsto dalla legge elettorale.
Per quanto concerne i candidati alla presidenza:

Giuseppe Scopelliti, del Pdl, risulta eletto con 614.706 voti, pari al 57,82%;Agazio Loiero del Pd, ha ottenuto 341.978, pari al 32,16%;Filippo Callipo candidato di Idv, radicali e lista «Io resto in Calabria» ottiene 106.526 voti, pari al 10,02%.I voti totali espressi dagli elettori calabresi sono stati 1 milione 63.210. Per quanto concerne i voti di lista, supera di poco lo sbarramento del 4% la lista Federazione della Sinistra, composta da Prc e Pdci, che ha riportato 41.499 suffragi, pari al 4,03%.

OTTO LISTE SUPERANO LO SBARRAMENTO
Per quanto concerne le liste, sono otto quelle che hanno superato lo sbarramento del 4% alle elezioni regionali del 28 e 29 marzo; tra queste c’è anche la federazione della sinistra (Prc-Pdci), il cui risultato era sul filo di lana. Nello schieramento di centrodestra, che sosteneva il candidato presidente Giuseppe Scopelliti, hanno superato il quorum introdotto dalla nuova legge elettorale regionale la Lista Pdl Berlusconi con Scopelliti, che ha ottenuto il 26,34% (271.061 voti); quella di Scopelliti presidente, con il 9,91 (101.943); l’Udc, col 9,46 (97.304) e Insieme per la Calabria-Scopelliti presidente, col 5,15 (51.967), mentre sono rimaste fuori la lista Socialisti uniti – Psi 3,23 (33.256), Noi Sud 3,06 (31.497) e Fiamma tricolore – La Destra 0,43 (4.454). Nel centrosinistra, che sosteneva la candidatura a presidente di Agazio Loiero, passano la lista del Pd, con il 15,72 (161.757); Autonomia e diritti-Loiero presidente, che ottiene il 7% (71.986); Federazione della sinistra, col 4,03 (41.499); Psi-Sinistra con Vendola, col 3,75 (38.624); Alleanza per la Calabria, col 2,26 (23.276), e Slega la Calabria, col 2,05 (21.081).
L’unica lista delle tre scese in campo a sostegno del candidato presidente Filippo Callipo che ha superato lo sbarramento è Idv, con il 5,38 e 55.323 voti, mentre la Lista Bonino Pannella ha ottenuto lo 0,24 (2.483) e Io Resto in Calabria l’1,98, con 20.428 voti. L’Ufficio centrale della Corte d’appello, ultimata questa prima fase di riscontro, ha inviato i verbali relativi alla prima parte del lavoro ai tribunali delle circoscrizioni provinciali, dove verrà attribuito il quoziente per l’assegnazione dei seggi ai partiti sulla base della legge elettorale vigente. La proclamazione degli eletti non è prevista prima di giovedì.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •