Tempo di lettura < 1 minuto

Il presidente della giunta regionale della Basilicata, Vito De Filippo, ha scritto al Ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, per chiedere “interventi di politica attiva a sostegno dei lavoratori ex dipendenti del polo del salotto», un’ampia area fra Basilicata e Puglia dove la crisi ha provocato la perdita di migliaia di posti di lavoro e la chiusura di «innumerevoli imprese». De Filippo ha evidenziato che, in base ad un accordo del 2009, la Regione Basilicata «ha assicurato l’estensione degli ammortizzatori sociali in favore dei lavoratori colpiti dalla crisi e per quanto possibile, ha salvaguardato le competenze e il reddito di una quota molto rilevante di lavoratori, destinando a questo fine circa 27 milioni di euro. Ma tra i comparti che più hanno risentito della congiuntura economica – ha scritto il governatore nel testo della lettera diffuso dall’ufficio stampa della giunta – in particolare l’indotto delle grandi aziende che hanno cessato l’attività, oggi fa registrare una vasta platea di lavoratori che sono senza sostegno al reddito, e saranno molto più numerosi il prossimo anno».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •