Tempo di lettura 2 Minuti

di Luca Carlone

Quattro vittorie e sei sconfitte: bilancio piuttosto magro per le squadre lucane nell’ultimo weekend, anche se in effetti delle quattro big di casa nostra stecca solo la Master Group, mentre ottime notizie giungono da Medical Center, Mercato dell’Oro e Avis Lore Lei.
Partendo dalle note dolenti e dalla serie A2, in quel di Santa Croce sull’Arno è dunque arrivato un ko senza appello per le materane di coach D’Onghia, che – complice una Serena Masino a mezzo servizio – hanno ceduto in tre set alle pisane: è la quinta battuta d’arresto dell’anno per la Master, ora ottava.
Continua invece prepotente la risalita in classifica nel girone C della B1 per la Medical Center. I ragazzi di Draganov liquidano senza problemi al PalaPergola il Chieti, scalano un’altra posizione in graduatoria (sono quarti) ma soprattutto sfruttano i passi falsi di Molfetta e Atripalda per accorciare il distacco (sceso a cinque lunghezze) dalle due capolista. E prezioso è anche il 3-0 con cui il Mercato dell’Oro batte al PalaSassi il Gioia del Colle, risultato che consente a Suglia e compagni di consolidare, a quota 13 punti, il loro nono posto.
Sorride pure la Lore Lei in B1 femminile: con il secondo 3-0 consecutivo – quello confezionato ai danni del Club Italia sul campo delle azzurrine – Simona Rotondo e socie si riprendono la quinta piazza (scavalcando il Sabaudia) e restano a stretto contatto con la zona play-off.
Serie B2. Riparte alla grande (dopo lo shock di Paola) la Nicodemo Lauria, protagonista di un altro netto successo sul campo amico (3-0 al Messina) e tornata così da sola in vetta alla classifica. Il quadro del girone I è completato dall’onorevole stop al tie-break del Lagonegro a Vibo Valentia e dall’ennesimo 0-3 incassato dall’Amatori (in casa dal Paola). Solo sconfitte invece tra le donne: perdono sia Tecnoarredo (0-3 ad Arzano) che Giocoleria (2-3 interno dal Caserta) e Lavello (2-3 a domicilio dal Trepuzzi).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •