Salta al contenuto principale

Basket Serie A2 Femminile. Calabra Maceri
Rende si presenta in grande stile

Basilicata

Si è presentata ad autorità, addetti ai lavori e al suo pubblico la Calabra Maceri Rende. E' questa è già una notizia, viste le premesse non proprio positive che hanno contraddistinto l'estate biancor

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

E’ il momento di pensare al torneo, e così il nuovo roster è stato presentato in un notissimo albergo rendese alla presenza dell'assessore provinciale Pietro Lecce, e dell'assessore comunale Mario Rausa: «Quella costruita è una squadra giovane sostenuta e incoraggiata da un tecnico rendese, e pre questo motivo doppiamente desideroso di far bene. Finalmente con il collaudo di martedì sul Pala Quattromiglia ritorniamo nel nostro impianto, dopo una miriade di impedimenti e ostacoli di vario genere. Le atlete potranno usufruire di una struttra tirata a lucida. Una struttura - precisa Rausa - fruibile anche dalle nostre scolaresche medie ed elementari a cui l'amministrazione comunale darà l'opportunità di cimentarsi con il minibasket, ma non solo».
E tornando alle cestiste che rappresentano la sua città: «Ora non avranno più alibi. Dal canto nostro, staremo vicine loro dando il nostro apporto morale». Quella di Rausa, però, non era l'unica presenza gradita nel parterre degli ospiti, nel quale si scorgevano anche il presidente del Comitato provinciale Fip Vuono, il patron dell'Isocasa Cosenza Coscarella, una delegazioni del Cab e Micromega, squadre queste che hanno da tempo intrapreso una collaborazione con il sodalizio rendese teso alla valorizzazione e allo sviluppo del patrimonio giovanile. A far da padrone di casa naturalmente patron il massimo dirigente Vivona: «Continuare a tenere alto questo vessillo - è la sua considerazione - implica una vena di follia, ma ua follia salutare, anche in una Regione in cui le belle realtà presenti tra le tante macchie devono sgomitare per farsi largo» . A chiudere il filone degli interventi le parole di coach Lopez: «Quel che posso promettere alle ragazze è la mia vicinanza, sia in campo che negli allenamenti. Dobbiamo trattenere qui la A, e nel contempo far maturare le tante ragazze giovani di cui disponiamo, anche e soprattutto quelle rendesi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?