X
<
>

I primi 5 del branco mentre si allontanano dopo aver consumato la violenza

Tempo di lettura < 1 minuto

MATERA – Hanno «approfittato delle condizioni di inferiorità psichica» delle due turiste, che «dagli esami risultava avessero assunto sostanza stupefacente, forse un allucinogeno, somministrato a loro insaputa da soggetti in via di identificazione».

Nelle parole del gip Onorati, si intuisce che l’indagine avrà certamente altri sviluppi importanti. Tornate a casa dopo la violenza subìta (LEGGI LA NOTIZIA DEGLI ARRESTI), le due ragazzine «piangevano a dirotto, si trovavano in un evidente stato di shock e completamente terrorizzate», come testimonia il dirigente della Polstato che le ha incontrate per primo. Sono rimaste lucide ed hanno riconosciuto con certezza i quattro arrestati.

«Non rovinate la festa, non chiamate la polizia perché questa è la festa di un mio amico», così una delle partecipanti al party si sarebbe rivolta a un parente di una delle ragazzine, recatosi alla villa nell’immediatezza dei fatti, per capire cosa fosse successo. «Erano tutti evidentemente ubriachi», ha detto agli agenti.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares