Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

Il 15 novembre le 10 finaliste (le candidate sono 21). Intanto sabato 29 ottobre saranno consegnati i premi Carlo Levi: tra i vincitori Paolo Rumiz

ALIANO (MT) – Si conoscerà il 15 novembre prossimo la shortlist delle dieci città, sulle 21 candidate, che con Aliano parteciperanno alla selezione per la capitale italiana della cultura per il 2018. Lo ha annunciato oggi a Matera il sindaco di Aliano (Matera), Luigi De Lorenzo, nel corso della presentazione del programma e dei vincitori della 28esima edizione del premio letterario «Carlo Levi».

«Siamo un Comune che conta mille abitanti – ha detto De Lorenzo – e con la nostra candidatura, sostenuta da un dossier incentrato su un’offerta culturale e turistica variegata e interessante, contiamo di diventare un modello per tanti piccoli centri che vivono le difficoltà dello spopolamento e della crisi economica».

IL MIRACOLO DEL PARCO LETTERARIO “CARLO LEVI” 

E la fiducia di farcela nel percorso di candidatura è basata anche su un progetto, che intende portare in paese – periodicamente – mille turisti a un prezzo contenuto di cinque euro con modalità organizzative in corso di perfezionamento. Altre opportunità sono previste – ha aggiunto Patrizia Minardi, dirigente ufficio cultura della Regione Basilicata – grazie alla progettualità del Comune, alla rete nazionale di Casa della Memoria per Carlo Levi e agli aspetti economici e sociali delle vie bradanica, francigena e Appia.

Sabato 29 ottobre saranno consegnati ad Aliano i premi Carlo Levi. I vincitori sono Paolo Rumiz, Nicola Coccia, Christine Farese Sperken e Nicola Montesano. Premio fuori concorso a padre Angelo Cipollone e Francesco Di Tria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •