X
<
>

Una veduta di Matera

Tempo di lettura 2 Minuti

C’è anche Matera tra le 17 città italiane in lizza per ospitare l’Eurovision Song Contest. Una proposta sostenuta dal primo momento dal “Quotidiano” e che l’assessore alle attività produttive del Comune di Matera Giuseppe Digilio considera evidentemente possibile.

«Ci sono delle difficoltà soprattutto in termini di risorse da trovare ma posso dire che appena avremo le indicazioni da parte della Rai procederemo a preparare il dossier con le indicazioni che ci vengono richieste e crediamo con la collaborazione non solo del Comune ma anche della Fondazione Matera Basilicata 2019 di poter portare avanti questo progetto. Del resto non dobbiamo dimenticare e può essere certamente un punto di forza su cui noi potremo puntare che Matera ha organizzato in questi anni importanti appuntamenti dal recente G20 Esteri che si è tenuto nella città dei Sassi agli appuntamenti importanti nel corso del 2019 a cominciare dall’evento inaugurale».

Insomma la città dei Sassi potrebbe giocarsi le proprie chance, certo ci sarà da vedere quanto la Rai vorrà tornare ancora a Matera e in Basilicata che sono state al centro di numerosi appuntamenti negli ultimi anni, basti pensare ad esempio al Capodanno ma non solo e c’è anche da capire a che punto è la collaborazione con la Regione Basilicata che appunto si era fatta promotrice di una serie di proposte negli anni passati ma che non ha dato fino ad ora segnali di interesse esplicito rispetto all’appuntamento dell’Eurovision.

Nella giornata di ieri è più chiaro il quadro complessivo nel quale la ricerca della città avverrà. Sono diciassette le città italiane che hanno presentato la propria candidatura a ospitare l’Eurovision Song Contest 2022 che si svolgerà nel nostro Paese nel mese di maggio.

A rispondere all’annuncio Rai per la manifestazione di interesse sono state – tra i capoluoghi di Regione – le città di Bologna, Genova, Firenze, Milano, Roma, Torino, Trieste, mentre tra i capoluoghi di provincia figurano Alessandria, Matera, Pesaro, Rimini, Viterbo. Candidati anche i comuni di Acireale (Catania), Bertinoro di Romagna (Forlì – Cesena), Jesolo (Venezia), Palazzolo Acreide (Siracusa), Sanremo (Imperia).

Tutte le città che hanno presentato la candidatura – spiega una nota di Viale Mazzini – riceveranno un documento più dettagliato con i requisiti necessari per partecipare all’Esc 2022 e la scelta sarà fatta dalla Rai – in coordinamento con European Broadcasting Union – entro la fine di agosto.

«L’idea nostra è quella di utilizzare l’area delle Cave partendo ad esempio da Cava del Sole che con alcuni interventi programmati di copertura potrebbe risultare idonea a garantire gli spazi che vengono richiesti» continua Digilio.

Spazi per contenere tra gli 8 e i 10mila spettatori. Con altri spazi per ospitare poi gli addetti ai lavori. Insomma un obiettivo complesso e certo non facile ma nel quale Matera di fronte a realtà certo meglio attrezzate può giocarsi delle chance.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA