Tempo di lettura 2 Minuti

POTENZA – “La Basilicata è una regione che ha tanti problemi, li abbiamo visti e li vediamo, ci sono anche statistiche preoccupanti: credo che vada rilanciata. La candidatura di Tito Di Maggio (senatore di Lista Civica, alla guida della coalizione di centrodestra) è un contributo che noi diamo in questa direzione”. Così stamani, a Potenza, il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini, ha risposto ai giornalisti a margine di un’iniziativa elettorale in vista delle regionali del 17 e 18 novembre prossimi.

La candidatura Di Maggio “è stata – ha proseguito Casini – una scelta di una persona responsabile che ha fatto bene nell’impresa e che fa bene nella politica, con cui abbiamo realizzato un’ottima sintonia a livello nazionale. Io sono convinto – ha concluso Casini – che potrà fare bene”.

Il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini, è intervenuto anche sulla questione della domanda di grazia per Silvio Berlusconi sottolineando che “è una cosa troppo personale. Non voglio certamente né dare giudizi, né consigli”.

E sulle tasse Casini ha poi detto: “Il Governo ha confermato l’abolizione della seconda rata dell’Imu: non si può finanziare la stessa abolizione mettendo altre tasse che gravino sulle famiglie e sulle imprese”. “E’ necessario – ha aggiunto – dare il via alla rivalutazione delle quote della Banca di Italia possedute dalle banche. E’ l’unica strada per una copertura efficace, seria, che non grava sui cittadini”. (ANSA)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •