X
<
>

Condividi:
1 minuto per la lettura

POTENZA – Da ottobre 2022, salvo ritardi, arriva il bonus e i lucani fruiranno di gas naturale “gratis”. Grazie ad un accordo siglato tra Regione e compagnie petrolifere. Con la proroga della concessione per le estrazioni in Val d’Agri, infatti, la Basilicata ha a disposizione 200 milioni di metri cubi all’anno sino al 2029 di gas naturale garantiti dai concessionari Eni e Total. La copertura finanziaria degli interventi è quantificata in un massimo di 60 milioni di euro per il 2022 e in un massimo di 200 milioni per il 2023 e il 2024.

Grazie al bonus per il gas gratis ai lucani, il costo in bolletta scenderà del 50%, lasciando il posto solo alle spese di trasporto e agli oneri di sistema. Lo sconto, però, vale solo per le utenze domestiche, non per le aziende e solo per le prime case e sarà destinato, all’incirca, a 110.000 famiglie. Si tratta di coloro che hanno hanno un Pdr (punto di rilascio), ovvero un contatore classificato per consumi familiari.

Restano esclusi, oltre alle imprese, i cittadini lucani che usano riscaldamento a pellet, bomboloni e camini perché non coperti dalla rete del gas metano. Per loro, la Regione ha preannunciato la pubblicazione di un bando per accedere a un incentivo per l’installazione di impianti di produzione di energia per autoconsumo.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

EDICOLA DIGITALE