Tempo di lettura < 1 minuto

I carabinieri hanno ricostruito le ripetute aggressioni subite da due donne, fino ad ottenere la custodia cautelare per i responsabili

LAMEZIA TERME – Due persone sono state arrestate dai carabinieri della Stazione di Lamezia Terme Principale, in due distinte operazioni di servizio. I militari hanno notificato due ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme nei confronti di Salvatore Caliciuri, 47 anni, e Giovanni, Grandinetti, 30, entrambi accusati di atti persecutori continuati e aggravati.

Le indagini dei carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme, sono state avviate dopo le denunce delle donne, vittime di attenzioni continue. Secondo quanto appurato, infatti, entrambe sarebbero state vittima di una serie di violenze psicologiche e condotte vessatorie che avevano causato veri e propri cambiamenti delle loro condizioni di vita. I due arrestati, sebbene fossero sottoposti alla misura cautelare del divieto di avvicinamento, violavano l’obbligo continuando con aggressioni e minacce. Grazie a due distinti servizi entrambi sono stati bloccati e arrestati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •