I carabinieri di Catanzaro

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Catanzaro si sono presentati sul luogo di lavoro di B.M., catanzarese 58enne, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo, alla vista dei militari dell’Arma, non è apparso sorpreso e gli è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Catanzaro – Sezione Gip Gup.

B.M., a partire almeno dal mese di giugno dello scorso anno, con condotte reiterate e sempre più gravi, si sarebbe presentato presso l’abitazione della ex moglie, cercando ripetutamente di entrare contro la volontà della donna, anche tentando di arrampicarsi per raggiungere il balcone.

Inoltre, si sarebbe recato a più riprese anche sul posto di lavoro dell’attuale compagno della signora, pedinando la coppia negli spostamenti, con minacce e ingiurie: “Te la faccio pagare di sangue” oppure “Prima o poi ti ammazzo” e ancora “Non camperai assai né tu né i tuoi cari”.

In alcuni casi, l’uomo avrebbe anche aggredito e intimidito l’attuale compagno della ex moglie. All’indagato sono stati contestati i reati di atti persecutori, percosse e lesioni personali, con le aggravanti di aver commesso i fatti contro la ex moglie, con l’utilizzo di oggetti atti a offendere e per la sussistenza di specifici precedenti. L’uomo è stato associato nel carcere di Catanzaro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •