La tenda distrutta dalla neve a San Giovanni in Fiore

Tempo di lettura < 1 minuto

SAN GIOVANNI IN FIORE (COSENZA) – La tenda allestita all’esterno dell’Ospedale di San Giovanni in Fiore, nella Sila cosentina, per filtrare i pazienti e contenere i contagi da Covid-19 è crollata. Il triage montato dalla Protezione Civile pochi giorni fa, oggi si è accartocciato su se stesso a causa della neve, in un momento in cui non erano presenti pazienti al suo interno. Non si registrano feriti tra il personale sanitario, mentre nelle scorse ore la struttura è stata svuotata ed è stato creato un nuovo spazio pre-triage all’interno del nosocomio. Dopo qualche ora, però, la tenda è stata sostituita con una nuova.

La tenda distrutta a Paola

Più o meno la stessa situazione all’ospedale di Paola, dove la tenda pre-triage, anche qui montata all’esterno dell’ospedale, è stata distrutta dal forte vento. Il direttore sanitario Nicoletti ha dato informazione alla protezione civile di quanto accaduto.

«E’ il segnale che qualcosa non funziona – ha denunciato Francesco Di Lieto, portavoce del Codacons Calabria – e si deve solo ad una fortunata combinazione se oggi non ci sono state conseguenze. Solo il caso ha evitato vittime. Ciò la dice lunga sulle condizioni di sicurezza in cui è chiamato ad operare il personale sanitario in Calabria, ma è un segnale preoccupante su come viene gestita l’emergenza nella nostra regione.».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA