L'area sequestrata

Tempo di lettura < 1 minuto

MORANO CALABRO (COSENZA) – Aveva abbandonato su un terreno seminativo non coltivato un ingente quantitativo di rifiuti speciali agricoli non pericolosi provenienti da un allevamento zootecnico.

Il titolare di un’azienda agricola di Morano Calabro è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti dai carabinieri che hanno sequestrato l’area. I militari della stazione Parco durante un controllo in località “Pomarita” hanno trovato il materiale lasciato nei pressi di una strada all’interno del Parco nazionale del Pollino e nelle vicinanze di un corso d’acqua che attraversa la piana di Campotenese.

I cumuli, compattatisi nel tempo, erano ricoperti da erbacce infestanti e senza l’utilizzo di accorgimenti mirati a prevenire rischi igienico-sanitari. Dai controlli è emerso che l’abbandono del materiale sul terreno era avvenuto in assenza della prevista autorizzazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •