Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – La Procura della Repubblica di Cosenza ha disposto il sequestro probatorio del tratto dell’autostrada A2 Salerno – Reggio Calabria compreso tra gli svincoli di Rogliano e Cosenza. Il provvedimento, che lascia comunque la facoltà d’uso della strada all’Anas ed il transito dei veicoli, è stato adottato a seguito di un incidente mortale allo scopo di accertare eventuali responsabilità.

Secondo quanto emerge, ci sono alcuni funzionari e dirigenti dell’Anas ed i titolari delle imprese che si sono occupati di lavori di manutenzione tra gli indagati.

Nel tratto di autostrada sequestrato ci sono stati, soltanto nel 2019, dodici incidenti, tutti all’altezza della stessa curva. In quello che ha fatto scattare il provvedimento della Procura di Cosenza è morto un giovane di 19 anni, Mattia Albace, finito con la sua auto contro un furgone utilizzato per alcuni lavori che erano in corso sull’autostrada (LEGGI LA NOTIZIA).

Il sequestro ha lo scopo di evitare l’alterazione dei luoghi e la possibile cancellazione di elementi di prova in relazione ad eventuali responsabilità di terzi nell’incidente.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •