La protesta degli operatori del 118 stamattina a Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Le associazioni che gestiscono il servizio ambulanze del 118 a Cosenza hanno messo in atto una protesta lasciando i loro mezzi davanti la sede dell’Azienda sanitaria provinciale. La protesta è stata attuata da circa 500 operatori, con il supporto di una ventina di ambulanze.

L’iniziativa è stata promossa per protestare contro i mancati accreditamenti economici da parte della Regione, «situazione – riferiscono le associazioni – che mette a rischio il soccorso di emergenza in tutta la provincia». Tra i presenti anche Carlo Guccione, Giuseppe Giudiceandrea, Luigi Guglielmelli e diversi amministratori presilani. 

GUARDA IL VIDEO

«Le convenzioni – fanno rilevare ancora gli operatori – sono scadute lo scorso 31 dicembre e sono state prorogate, ma non rinnovate, fino al prossimo 12 febbraio».

Alla fine della protesta, è stato fissato per venerdì 17 gennaio un incontro con il Commissario alla Sanità Saverio Cotticelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •