Tempo di lettura 3 Minuti

COSENZA – Manca ancora l’ufficialità, ma a prendere le redini della Prefettura di Cosenza – dopo l’arresto dell’ex prefetto Paola Galeone per la vicenda della presunta “mazzetta” a un’imprenditrice (LEGGI QUI) sarà il prefetto attualmente in forze presso l’Ufficio di Isernia, Cinzia Guercio. 

Stando a quanto si apprende da fonti vicine al ministero dell’Interno, sarebbe questione di ore: la nomina dovrà passare al vaglio del Consiglio dei ministri in serata prima di essere ufficializzata ma, salvo sorprese, il ruolo di guida della Prefettura bruzia sarà affidato proprio a Guercio.

In serata l’indiscrezione è diventata reale e il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’interno Luciana Lamorgese, ha deliberato di sostituire il prefetto di Cosenza. La dottoressa Paola Galeone – si legge nella nota di Palazzo Chigi – «da Cosenza, è collocata disposizione ai sensi dell’articolo 237 del D.P.R. n. 3 del 1957 e la dottoressa Cinzia Guercio da Prefetto di Isernia, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Cosenza».


ECCO CHI È CINZIA GUERCIO

Laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma, la dottoressa Cinzia Guercio ha ampliato i suoi studi frequentando il Corso di perfezionamento in Scienze amministrative presso l’Università “La Sapienza” di Roma e il terzo Corso di Studi Superiori per la Formazione di consulenti legislativi presso l’Istituto per la documentazione e gli studi legislativi in Roma.

Ha partecipato a corsi di formazione presso la Scuola Superiore di Pubblica amministrazione, la Corte Suprema della Cassazione, la Scuola Superiore dell’Amministrazione civile dell’interno e il dipartimento della Funzione pubblica.

Al suo attivo vanta numerose pubblicazioni in materia di organizzazione e gestione delle amministrazioni pubbliche nonché docenze in diritto pubblico e diritto del lavoro presso i centri di formazione professionale Enfap. Vincitrice del concorso a vice-commissario della Polizia di Stato presso il ministero dell’Interno e idonea al concorso per consigliere in prova nel ruolo amministrativo della carriera direttiva del ministero della Sanità, è stata vice-commissario della Polizia di Stato dal 2 maggio al 31 agosto 1985.

Nominata prefetto il 3 agosto 2011, la dottoressa Cinzia Guercio ha presieduto la Commissione straordinaria per l’amministrazione del Comune di San Giuseppe Vesuviano, sciolto per infiltrazioni di criminalità organizzata. In seguito, ha gestito il commissariamento ordinario del Comune di Avellino dal 31 ottobre 2012 fino al 2013. Dal 2013 al 2015 ha svolto l’incarico di responsabile della Prevenzione della corruzione e della trasparenza del ministero dell’Interno. Da marzo 2015 ha assunto l’incarico di componente della Commissione straordinaria per lo scioglimento per infiltrazioni di criminalità organizzata dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, primo caso in assoluto di gestione straordinaria di una struttura ospedaliera in Italia.

Dal 13 febbraio 2017 fino al 9 agosto 2018 ha assunto l’incarico di direttore centrale dei Servizi tecnico-logistici e della gestione patrimoniale del dipartimento della Pubblica sicurezza. Dal 28 novembre 2018 è stata nominata prefetto della Provincia di Isernia, assumendone l’incarico il successivo 17 dicembre.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •