X
<
>

Alessandro Aragona

Condividi:
2 minuti per la lettura

VILLA SAN GIOVANNI (REGGIO CALABRIA) – Un piccolo grande giallo è scoppiato in casa del centrodestra villese a una settimana dal voto. Uno dei candidati a consigliere si sarebbe tirato fuori dalla corsa per poi ritrattare e confermare il suo sostegno all’aspirante sindaco Marco Santoro. Si tratta di Alessandro Aragona (Fratelli d’Italia), consigliere di maggioranza e vicepresidente del Consiglio uscente.

Nel cuore della notte tra sabato e domenica, alle redazioni di diverse testate giornalistiche è stata inviata una nota da un indirizzo email risultante di sua proprietà: «Il sottoscritto, Alessandro Aragona, candidato nella lista di centrodestra al Comune di Villa San Giovanni, per le amministrative del 12/06/2022, comunica, a malincuore, che per motivi strettamente personali di famiglia, motivi che non possono essere esplicitati per questioni di privacy, ritira la propria candidatura, per cui, con le dovute scuse, lascio il mio elettorato libero di scegliere ogni altra preferenza, mi spiace dover interrompere il mio impegno politico, ma, non mi risulta possibile intraprendere altro percorso alternativo a questo, auguro, fermamente, ogni buon augurio al centro destra villese affinché esso possa continuare ad amministrare questa città e che, essi stessi, possano vincere queste elezioni in modo tale da poter dare massima continuità ad un progetto che, iniziato nel 2010, possa ancora dare lustro e stabilità alla città di Villa San Giovanni, al di là di tutto ciò che si possa dire e sostenere in modo contrario. Io ci ho creduto e continuo a crederci, sul piano personale, forza causa maggiore, non posso più continuare questo percorso che lascio con grande amarezza, ma in modo assoluto ed irrevocabile, grazie a tutti quanti mi hanno apprezzato e compreso, detto ciò, come avevo sottinteso in tempi non sospetti, tolgo in sordina il mio disturbo, grazie a tutti».

Ieri mattina, dunque, molti giornali on line hanno pubblicato la notizia del ritiro di Aragona, lasciando di sasso i sostenitori della lista “Villa in Comune”. Fino a quando il diretto interessato ha fatto chiarezza su Facebook, smentendo tutto e confermando la sua permanenza in campo: «Sulla base di quanto si è appreso stamattina dalle testate giornalistiche, verso le quali rivolgo la mia più totale e piena fiducia in relazione alla buona fede del loro operato informativo, smentisco, categoricamente, il mio disimpegno politico che si è cercato di trasmettere tramite un mio vecchio ed ormai non più utilizzato, indirizzo email, che, ovviamente, andrò subito ad approfondire e chiarire. Anzi confermo, con ancor più enfasi e convinzione di prima, la mia ferma volontà a continuare l’impegno politico, preso per la mia città, in questa corsa elettorale, dando pieno sostegno al candidato sindaco Marco Santoro ed a tutta la lista di centrodestra».

Identica nota è stata poi inviata ai giornalisti interessati, stavolta da un indirizzo mail professionale di Sandro Aragona. Ma il giallo resta. O, semplicemente, restano dei dubbi legati al presunto malcontento manifestato da Aragona sulla campagna elettorale condotta dal centrodestra.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

EDICOLA DIGITALE