X

La scuola dove è stata trovata la microcamera

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Ci sarebbe una svolta nell’indagine sul rinvenimento di una microcamera all’interno dei bagni di un istituto scolastico di Vibo Valentia (LEGGI LA NOTIZIA).

I carabinieri della Compagnia di Vibo stanno infatti vagliando la posizione di una persona adulta per capire se potrebbe aver a che fare con il marchingegno rinvenuto il 13 febbraio scorso da una studentessa.

Nello specifico, il personale della Benemerita ha effettuato questa mattina alle 7.30 una perquisizione nelle proprietà dell’uomo, un 57enne di Mileto, nei cui confronti, al momento, non è stato emesso alcun provvedimento restrittivo da parte dell’autorità giudiziaria anche se risulta indiziato del delitto di acquisizione di notizie inerenti la vita privata tramite apparecchiature telematiche.

I carabinieri hanno proceduto al sequestro di due portatili tre Pen drive e controlli dettagliati anche all’interno dell’autovettura. Il controllo operato dai carabinieri è stato finalizzato alla ricerca di possibili elementi di collegamento tra l’uomo e la microcamera incastonata nello stipite della porta del bagno dell’istituto scolastico vibonese.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares