L'ospedale di Vibo Valentia

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Una vicenda dolorosa sulla quale è stata immediatamente aperto un fascicolo d’inchiesta da parte dell’Ufficio di Procura. È quella che riguarda il decesso di un uomo di 57 anni, di Maierato, piccolo centro non molto distante da Vibo, affetto – in base a quanto è stato reso noto da fonti investigative – da problemi di natura psichica. La vittima, Antonio Augurusa, si trovava ricoverata presso il reparto di Psichiatria dell’ospedale di Vibo dov’era giunto il 15 marzo scorso dopo essere stato degente in altre strutture sanitarie come quelle di Messina e in una residenza di Montesoro, nel comune di Filadelfia.

Nella serata di ieri, per cause in corso di accertamento e sulle quali dovrà fare luce l’esame autoptico disposto dal sostituto procuratore Concettina Iannazzo ed eseguito nella mattinata odierna dall’anatomopatologa Katiuscia Bisogni. Si cercherà dunque di accertare, o escludere, eventuali responsabilità nel trattamento del paziente. Sono stati i familiari della vittima, ieri mattina, a recarsi presso il comando dei carabinieri di Vibo Valentia per sporgere denuncia. La comunicazione è stata, dunque, inoltrata all’Ufficio di procura che ha aperto un’indagine allo stato contro ignoti in attesa dell’autopsia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •