X
<
>

L'olio sui gradoni

Tempo di lettura < 1 minuto

SORIANO CALABRO (VIBO VALENTIA) – Dopo la denuncia effettuata dall’amministrazione comunale di Soriano (LEGGI), a seguito di diverse segnalazioni da parte di alcuni cittadini, circa un atto vandalico perpetrato ai danni dei gradini in pietra di uno degli antichi chiostri del Parco archeologico e monumentale di Soriano, e, a seguito di un video pubblicato oggi dalla stessa amministrazione comunale sulla pagina istituzionale del Comune, il Rettore del Convento di San Domenico, padre Rosario Licciardello, interviene e smentisce la natura dell’accaduto.

Il religioso afferma: «Quel luogo di cui si parla è l’ingresso del Museo dei marmi. Io ogni settimana vado a spazzare quello che i ragazzi civili lasciano a terra, cosa che non spetterebbe al sottoscritto togliere – dichiara padre Licciardello – La soluzione che è stata messa sui gradini è olio e sapone di Marsiglia per sgrassare i gradini dalla sporcizia, con successiva procedura di utilizzo di segatura e lavaggio».

Quindi nessun atto vandalico, come inizialmente denunciato dal sindaco, ma padre Licciardello aggiunge: «Siccome ogni cosa che si fa a casa propria è vista come atto vandalico, mi dispiace che venga fraintesa. Mi scuso se ho cura del vostro convento».

La dichiarazione del domenicano, è apparsa poco fa in un commento al video reso noto dall’amministrazione e anche in risposta a diversi post pubblici, sempre sul social network Facebook, dove, da ieri, ha avuto inizio l’indignazione di molti, per l’accaduto. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares