X
<
>

Il luogo dove vengono effettuati i tamponi a Stefanaconi

Tempo di lettura 2 Minuti

STEFANACONI (VIBO VALENTIA) – La buona notizia è che i tamponi processati fino ad oggi sono negativi, quella cattiva è che la Zona Rossa resterà in vigore per i prossimi tre giorni anche perché restano da effettuare le verifiche sugli altri tamponi, che sono poco più del quadruplo di quelli finora definiti: su 946 totali il responso è arrivato infatti soltanto per un paio di centinaia.

Ed ecco perché il sindaco Salvatore Solano, di concerto con il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp, la Prefettura e con la Regione, ha deciso di mantenere attive le restrizioni fino al prossimo mercoledì imposte la scorsa settimana (LEGGI) a seguito del preoccupante aumento di casi di Coronavirus nel piccolo borgo che ad oggi hanno toccato quota 14 (LEGGI).

Resteranno quindi chiuse anche le scuole del paese (che avrebbero dovuto aprire domani) almeno fino a metà settimana, nella speranza che nel frattempo arrivino buone notizie sul fronte dei tamponi. Sono quindi ore cruciali per la comunità di a Stefanaconi che si augura di uscire quanto prima da questo incubo nel quale è sprofondata giovedì scorso.

«Speravamo di darvi buone notizie – ha affermato il sindaco rivolgendosi ai suoi concittadini in una diretta Fb – ma la prudenza ci impone un prolungamento della Zona Rossa fino alla mezzanotte di mercoledì. Solo allora, mi auguro, avremo risposte definitive dalla mappatura di tutti i test sulla popolazione che si è sottoposta all’esame del tampone. Il mio pensiero va anche ai nostri studenti che dovranno pazientare ancora un po’ prima di tornare a scuola. Queste sono ore cruciali che stiamo affrontando con grande unità e responsabilità e sono sicuro che tutto questo finirà presto», ha concluso Solano.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares