X

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Depakin chrono 500mg quasi introvabile in numerose farmacie. Alla maggior parte delle persone questa dicitura non dirà un granché, ma per coloro i quali necessitano questo farmaco salvavita in maniera puntuale, la mancata assunzione dello stesso può causare gravi conseguenze, in alcuni casi addirittura letali. Ma non è solo questo, purtroppo, l’unico medicinale salvavita spesso assente dagli scaffali delle farmacie, da circa un mese a questa parte diversi farmaci della stessa categoria sono difficilmente reperibili in buona parte del territorio nazionale.

A segnalare il grave problema è un signore di Vibo Marina, che in famiglia ha un congiunto con un crisi epilettiche, e che dunque dovrebbe assumere il farmaco in questione in maniera continua e senza interruzioni: «Sto contattando tutte le farmacie della provincia di Vibo da settimane – ci comunica l’interessato – nel tentativo di reperire il Depakin chrono 500mg, indispensabile in caso di crisi epilettica per un mio familiare. Purtroppo ad oggi, nonostante mi sia messo anche in lista di attesa per acquistare il farmaco, non sono ancora stato ricontattato da nessuna farmacia».

In effetti, facendo un rapido controllo, sono davvero poche le farmacie della provincia vibonese ha disponile il Depakin chrono 500mg e anzi, molte di loro, hanno lunghe liste di pazienti che si sono da tempo prenotati per acquistare il farmaco appena risulterà nella loro disponibilità».

Chiediamo dunque lumi sulla grave situazione al presidente dell’ordine dei farmacisti della provincia di Vibo, Massimo Defina, il quale, telefonicamente, ci spiega nei dettagli la delicata vicenda in atto: «Sì, è vero, purtroppo a causa del mercato unico europeo del farmaco diversi medicinali, taluni anche rientranti nella categoria salvavita, risultano da tempo quasi irreperibili su vasta scala. Quindi, in alcuni casi specifici, non è un problema a livello regionale ma è una carenza diffusa a tappeto in tutta Italia».

Ma, a quanto pare, non è solo questo, purtroppo, l’unico medicinale salvavita assente dagli scaffali delle farmacie: «Da circa un mese a questa parte – continua Defina – diversi farmaci della stessa categoria sono difficilmente reperibili. Quel che risulta certo è che, con l’attuale periodo di quarantena imposto dal Governo a seguito dello stato di emergenza causato dalla pandemia da Covid-19, alla filiera della distribuzione farmaceutica sono iniziati sempre più a mancare numerosi farmaci e materiale fitosanitario che in precedenza risultavano di facile acquisto».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares