X

L'Asp di Vibo Valentia

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – È un uomo proveniente dal Qatar l’80esimo caso di positività al Covid-19 registrato nella provincia di Vibo Valentia.

Il soggetto, un marittimo residente, secondo quanto hanno reso noto le autorità sanitarie, nel comune di Pizzo, si trovava già in totale isolamento domiciliare al momento del suo arrivo in auto da Roma, dov’era sbarcato con un volo proveniente da Sydney, facendo scalo in Qatar, e dopo aver avvisato la Regione e l’Asp di Vibo.

Quarantotto ore prima che scadesse la quarantena, vale a dire tra giovedì e venerdì, il Dipartimento di prevenzione ha sottoposto l’uomo all’esame del tampone che ha dato esito positivo, per come ulteriormente certificato oggi nello stesso bollettino della Regione Calabria.

Con questo salgono, come detto, ad 80 i casi totali nel Vibonese (tra malati, guariti e deceduti) dall’inizio della pandemia e sono così distribuiti (Sei sono i deceduti e 20, ad oggi, i guariti)

  • 20 a Vibo Valentia (due deceduti)
    • di cui 5 nella frazione Piscopio, 5 in quella di Longobardi e 2 a Bivona
  • 17 nel comune di Fabrizia (uno deceduto);
  • 14 a Serra San Bruno (due deceduti);
  • 8 a Pizzo (di cui uno deceduto)
  • 4 a Nardodipace;
  • 4 a Ricadi;
  • 2 a Francavilla Angitola,
  • 2 a Parghelia,
  • 2 a Rombiolo (la coppia originaria di Filandari già dichiarata guarita);
  • 1 a Briatico,
  • 1 a Filadelfia;
  • 1 a Nicotera,
  • 1 a Maierato;
  • 1 a Mileto
  • 1 a Cessaniti
  • 1 a San Calogero.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares