Tempo di lettura < 1 minuto

ACQUARO (VIBO VALENTIA) – Paura e speranza s’intrecciano in questa dura lotta al Coronavirus che sta mettendo in ginocchio la nostra nazione.

E mentre continuano ad essere applicate ulteriori misure restrittive ma necessarie per contrastare l’espandersi dell’epidemia arrivano contestualmente anche segnali di incoraggiamento e vicinanza nei confronti degli “eroi” che in prima linea lottano in questa guerra.

Ed ecco che anche da Acquaro, piccolo centro dell’entroterra vibonese, arriva un piccolo segnale: Piazza Marconi questa mattina si è risvegliata tinta del tricolore.

“Un modo per sentirci partecipi e vicini agli attori veri di questa battaglia” afferma il sindaco Giuseppe Barilaro che ha fatto installare diverse bandiere nella piazza centrale del paese dove vi è la residenza municipale e il Monumento ai Caduti.

“A queste latitudini – aggiunge – non cogliamo il senso profondo dello sforzo immane che la classe medica di questo Paese sta portando avanti con abnegazione”.

Ed ecco il motivo per cui “nel cuore del nostro piccolo paese abbiamo voluto issare il tricolore: per testimoniare un riconoscimento identitario nel valore della patria e far partire anche dal cuore della Calabria un grido compiaciuto di ringraziamento”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA