Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO- Una rissa nata per qualche parola di troppo forse a causa anche dell’alcol. Sarebbe questo il motivo per cui in quarantotto ore si sono fronteggiati almeno dieci ragazzi tra i 17 e i 25 anni, tutti avellinesi  già noti alle forze dell’ordine, colpendosi anche a suon di tirapugni e crick. Le indagini della Polizia, gli agenti della Volanti di Via Palatucci, sono giunte ad una prima svolta già nella serata di ieri, dopo aver ascoltato i due feriti al termine del raid scattato nella serata di lunedì. Tutti rispondono di lesioni personali aggravate, per uno di loro la contestazione è anche quella di danneggiamento aggravato e uso di oggetti atti ad offendere, la cazzottiera usata per colpire il diciannovenne raggiunto dopo un vero e proprio inseguimento lungo Via Colombo. Confermato anche che nella spedizione punitiva c’erano due diciassettenni, che saranno segnalati dalla Polizia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli. Anche un altro ragazzo è stato costretto alle cure ospedaliere. E nelle prossime ore, il personale agli ordini del vicequestore Elio Iannuzzi sentirà anche l’altro giovane ferito. La vicenda sarà oggetto di un’informativa da parte della Polizia alla Procura della Repubblica di Avellino. I fatti però sono ancora in corso di accertamento e sul movente le indagini da parte degli agenti di Via Palatucci sono tuttora in corso.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •