X

Tempo di lettura < 1 minuto

MERCOGLIANO- Per le funzioni religiose bisognerà attendere domani, quando con una capienza limitata saeranno di nuovo celebrate le messe. Ma da oggi riapre ai fedeli il santuario di Montevergine. Non ci sarà ancora la celebrazione della liturgia eucaristica, prevista solo a partire da domani, come da protocollo d’ intesa tra il Governo e la Conferenza Episcopale Italiana. Non mancano però restrizioni e soprattutto misure disposte per garantire il distanziamento sociale.
Tutti coloro che accederanno a Montevergine dovranno attenersi necessariamente ad alcune importantissime norme, in ottemperanza a quanto disposto in materia di sicurezza a livello nazionale ed in accordo con le istituzioni locali preposte, a cominciare dal numero massimo di persone che potranno partecipare alle liturgie, nei posti specificamente indicati, limitato a 180. La presenza di un termoscanner, collocato dinanzi santuario, non consentirà l’accesso a chi risulterà con una temperatura corporea pari o superiore ai 37,5°. I visitatori dovranno essere muniti di mascherine, passare attraverso un percorso obbligatorio, che sarà indicato con un’apposita segnaletica e mantenere la distanza di sicurezza prevista. Lungo il percorso saranno disposte diverse postazioni di gel igienizzanti. Durante la funzione liturgica, non ci sarà lo scambio di pace e ci si atterrà alle indicazioni dell’officiante. Al termine della Santa Messa non sarà consentito sostare nell’aula di culto. Stesso discorso varrà anche per tutti i luoghi di culto nella provincia, dove in questi giorni sono stati effettuati interventi di sanificazione. Distanze e igienizzanti in tutte le chiese d’Irpinia a partire da domani.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares