•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura 2 Minuti

Un bollettino di morte quotidiano. Quello che anche ieri si è aggiornato con un nuovo decesso di un paziente risultato positivo al Covid e un caso sospetto. Nella tarda mattinata di ieri è deceduto nell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Moscati un settantaduenne di Venticano, risultato positivo al Covid-19. L’uomo era ricoverato dal 15 marzo scorso ed era intubato. Il suo cuore ha smesso di battere nella mattinata di ieri. Nel Bainese intanto c’è ansia per il decesso di uomo di Mugnano del Cardinale arrivato nella serata di martedì al Pronto Soccorso dell’Azienda Moscati. Il cinquantasettenne, ricoverato immediatamente in Anestesia e Rianimazione, è deceduto ieri mattina. Si tratta di un caso di sospetto Covid, per cui sulla salma è stato effettuato un tampone post-mortem, il cui esito si conoscerà nella giornata di oggi. A quanto pare l’uomo era tornato da Bergamo agli inizi di marzo e si trovava da quel momento in quarantena domiciliare. L’ultima vittima era stato un cinquantaseienne docente originario di Zungoli ma residente ad Ariano Irpino si è fermato. Non ce l’ha fatta e le sue condizioni sono andate via via peggiorando fino al più tragico epilogo. Il cinquantaseienne di Rione Martiri, ricoverato all’ospedale Rummo di Benevento era in servizio a Foggia e residente in via Villa Caracciolo. Era stato ricoverato con i sintomi di sospetto Covid- 19 il sette marzo, ed il giorno dopo il suo tampone era risultato positivo. Solo lunedì si era registrato un altro decesso nella città del Tricolle. Era deceduto nell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati, un settantunenne di Ariano Irpino. L’uomo, risultato positivo al Covid-19, era ricoverato dal 9 marzo scorso alla Città Ospedaliera. Si tratta della quinta vittima per coronavirus nella città del Tricolle. Una contabilità dei decessi che ha raggiunto ormai quota quattordici, tante sono infatti le vittime irpine positive al Covid dall’inizio dell’emergenza. E anche i contagi di pazienti e persone sottoposte al tampone domiciliare continuano a salire.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA