Salta al contenuto principale

Renzi da Avellino lancia l'appello per il sì al referendum: ho commesso degli errori, ma ora c'è in ballo in futuro dei nostri figli

 «Ho fatto degli errori, ho comunicato con troppa enfasi il mio ruolo. Il 4 dicembre dipende da voi. La domanda è Si o No. La riforma non è la fine di tutto, è l’inizio di una storia nuova». Lo afferma il premier Matteo Renzi a un incontro per il Sì al teatro Carlo Gesualdo di Avellino. Mancano 39 giorni...io rispetterò tutti. A quelli che vogliono votare Sì io chiedo una cosa: mettetevi in gioco, questa battaglia non è per me ma per l'Italia. Questa riforma cambia l’Italia, non lasciamo l’Italia solo a quelli che sanno solo dire No», sottolinea Renzi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?