X

Tempo di lettura 2 Minuti

NAPOLI – “Al Senato della Repubblica porterò la Napoli Medaglia d’Oro al valore militare, città che si è liberata da sola dai nazifascisti. Qui la Lega non passerà”. Così Sandro Ruotolo, candidato del centrosinistra alle suppletive al Senato del 23 febbraio, al termine dell’incontro che ha avuto con Antonio Amoretti, presidente Anpi Napoli nonché l’ultimo dei partigiani sopravvissuti delle Quattro Giornate di Napoli. Amoretti aveva 16 anni quando tra il 28 settembre e il 1 ottobre del 1943 alla barricata del Rione Sanità si battè per la libertà contro il nazifascismo.
Un incontro voluto proprio da Amoretti che ha affermato: “Sandro Ruotolo è un candidato che mi rappresenta.
La sua persona ha messo insieme un fronte comune di tutte le forze di centrosinistra e civiche per battere questa destra rappresentata da Matteo Salvini, un politico che fomenta l’odio e la paura ed è pericoloso per la democrazia.
L’antifascismo è un valore da affermare ogni giorno”.
Intanto però lo scontro con i 5stelle è aperto. Vomero, Ponticelli, Secondigliano. Sono solo alcune delle zone toccate ieri mattina dal candidato del Movimento Cinque Stelle, Luigi Napolitano, alle suppletive per il Senato nel collegio Napoli 7. “Siamo andati presso tutti i gazebo allestiti questa mattina, in più punti della città di Napoli”, racconta Luigi Napolitano.
E prosegue: “È davvero emozionante, siamo stati inondati d’affetto. Siamo stati tra i cittadini e credo che sia la cosa più importante, dobbiamo riprendere un pò l’ascolto delle esigenze dei cittadini e io mi sto mettendo in gioco andando nelle case dei cittadini e tra la gente, per le strade” .
Durante la permanenza al Vomero, Napolitano ha incontrato cittadini ed esponenti di associazioni di quartiere, che gli hanno fatto numerose richieste: “Il Vomero è stato abbandonato dall’amministrazione comunale”, afferma Napolitano, “Le case hanno perso di valore, i locali sono sfitti, il traffico è impazzito e manca un piano commerciale che ridia ossigeno al quartiere”. “Se de Magistris tratta così casa sua, figuriamoci il resto della città, conclude il candidato penta stellato.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares