X
<
>

Silvio Berlusconi e Romano Prodi

Tempo di lettura < 1 minuto

Dare del “divisivo” a qualcuno è come mettergli una pietra sopra. Silvio Berlusconi, dunque, è considerato divisivo. In vista del Quirinale lo si definisce tale per metterlo fuori gioco mentre invece un Paolo Gentiloni o una Rosa Bindi, un Giuliano Amato – per non dire di una Emma Bonino o, giusto per il revival, un Romano Prodi – sono considerati “inclusivi”. Quando mai la larga e provinciale Italia è stata inclusa da lor signori non si sa ma il fatto è sempre quello: chi comanda sulle parole ha già il potere.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA