Beppe Grillo

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

Beppe Grillo potrebbe togliere “con uno sbadiglio” il M5S dalle mani di Luigi Di Maio. “Basterebbe un post, una telefonata, una dichiarazione. E stava per farlo”, così scrive Ilario Lombardo in un informato report su La Stampa eppure – se vale ancora il galantomismo – l’attuale ministro degli Esteri, al netto della disperazione in cui versa il suo movimento e così il governo col Pd di cui è artefice, è un giovane signore assolutamente perbene. Ed è il suo essere un galantuomo a costringerlo nella missione propria della politica: ingoiare rospi, il più grosso dei quali è proprio Grillo.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •