Tempo di lettura < 1 minuto

Governo contro Popolo. Dario Franceschini, il vero padrone del palazzo, nell’assenza conclamata di consenso fa dell’avversario un criminale. Evoca nientemeno l’immane porcheria che fu l’Arco costituzionale. Serviva al regime per escludere il Msi dal confronto civile. Solo Bettino Craxi disse no e quella di oggi sarebbe l’alleanza del TTS – Tutti-tranne-Salvini– per fronteggiare l’eventuale volontà popolare. Pur di continuare a campare, Franceschini sceglie la guerra civile. E comunque, un doveroso post scriptum ci vuole: fuori da quell’Arco, c’erano i Paolo Borsellino…


  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •