Tempo di lettura < 1 minuto

La sentenza di Corrado Augias ormai è totem: la destra è bruto istinto mentre la sinistra è fatica di una qualità alta. Basta un rutto e si è centrodestra. A sinistra, invece, ci si impegna a sdegnare la cafonaggine. Chi è di sinistra, al seguito di Augias, è superiore, si stacca dalla volgarità e diventa appunto Augias. Un gradino sotto l’eccellenza. Una sottomarca, comunque. Una specie di Carla Bruni che non ha ancora un suo Sarkò.


  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •