•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura < 1 minuto

I Re appartengono alle nuvole, stanno nei cieli, non hanno altra scelta che la Corona e il principe Harry che insieme alla moglie, l’inaspettata Meghan, fa il passo indietro, fa di se stesso niente precipitando nel nulla social. I Re, invece, sono la poesia: “Proprio non ci riesco/a mettere in versi/’presidente’,/è parola d’una azienda/del gas, del latte/di prodotti caseari”. Così appunto scrive Roberto Pazzi, poeta: “Certo quando hanno cambiato/forma dello stato,/non hanno pensato/alle esigenze dei poeti”. (Pazzi, Un giorno senza sera, La Nave di Teseo). La monarchia è destino, il resto è scorie.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA