X

Tempo di lettura < 1 minuto

La capitale del Regno Unito resta l’unica città ad aver ospitato tre edizioni dei Giochi. E per l’occasione sono stati realizzati molti lavori, anche per potenziare la rete del trasporto pubblico

CON l’organizzazione dei Giochi del 2012, e dopo avere avuto la meglio su tante altre concorrenti tra cui Parigi, Londra è stata la prima (e a oggi unica) città ad avere ospitato tre diverse edizioni delle Olimpiadi. E per l’occasione nella capitale inglese sono stati realizzati molti lavori, anche per potenziare la già ottima (e famosa) rete del trasporto pubblico e riqualificare interi quartieri.

La cerimonia d’apertura, in puro stile british e molto scenografica, ha visto impegnati anche la Regina Elisabetta II, accompagnata nientemeno che da James Bond (al secolo Daniel Craig) persino in un incredibile volo da un elicottero (ovviamente con controfigura), e l’autrice di “Harry Potter” J.K. Rowling.

In testa al medagliere di questa XXX Olimpiade, a grande distanza dagli altri, si sono piazzati gli Usa, seguiti dai padroni di casa e dalla Cina, che però guadagna il secondo posto se si guarda al numero totale dei trofei conquistati e non solo agli ori. E di ori l’Italia se ne è portati a casa 8, con la scherma, il tiro a volo e il tiro a segno a farla da padroni.

Come da tradizione, nel corso della cerimonia di chiusura c’è stato il passaggio della bandiera olimpica tra il sindaco di Londra e quello della città organizzatrice dei XXXI Giochi: Rio de Janeiro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares