Tempo di lettura < 1 minuto

La realtà parla dell’assoluta intangibilità, di qualsiasi trattativa indirizzata alla risoluzione della crisi del Catanzaro. La fiducia che fino a pochi giorni fa ha sparso a piene mani il neo eletto primo cittadino Michele Traversa (in foto), al dunque, non ha ancora dato alcun frutto anche se si attende l’avvicinarsi della scadenza prevista per la presentazione delle offerte valide per l’acquisizione del ramo d’azienda dell’Fc, per avere un quadro esaustivo della questione. La nuova entità dovrà avere forma di società di capitali con capitale versato non inferiore all’ammontare minimo dell’incanto e con il nome Catanzaro nella ragione sociale – che vedrebbe appunto la luce solo in occasione della presentazione dell’offerta presso la cancelleria del tribunale fallimentare fissata per le ore 12 del 14 giugno.
Intanto sulla questione Pomezia, è stata fissata l’udienza nella quale si discuterà il ricorso che la società laziale ha presentato al Tribunale dello Sport avverso la sanzione della retrocessione comminata dalla Corte di Giustizia Federale. Differentemente da quanto da più parti anticipato, la discussione, invece di giorno 15 giugno, davanti al collegio composto da Maurizio Benincasa, Guido Cecinelli e Massimo Coccia si anticiperà al prossimo lunedì 13.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •