Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Ha aggredito e scippato una donna incinta che si trovava alla fermata degli autobus. E’ accaduto a Vibo Valentia, dove i carabinieri della locale Compagnia hanno tratto in arresto Vincenzo Pasquale Artusa, 54 anni, disoccupato residente a Mileto.

L’uomo, nel pomeriggio di giovedì, si trovava nel capoluogo, in piazza Fleming, nei pressi della fermata del bus. Ad attendere l’autobus vi era, tra gli altri, una ragazza di 22 anni di nazionalità rumena al sesto mese di gravidanza.

L’uomo, dopo essersi avvicinato, ha dapprima aggredito fisicamente la ragazza e, successivamente, dopo averla trascinata al suolo, le ha strappato la borsa portando via dal borsellino la somma contante di 150 euro.

Immediatamente allertata da alcuni astanti sul posto è giunta una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile. I militari dell’Arma, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, sono riusciti ad individuare l’uomo e a bloccarlo recuperando la borsa.

La versione dei fatti è stata confermata anche da alcuni testimoni presenti sul posto e che hanno assistito all’aggressione. La cittadina straniera, anche i considerazione del suo stato di gravidanza, è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale civile, dove i sanitari le hanno riscontrato contusioni all’anca e all’addome dimettendola con una prognosi di tre giorni.

Artusa, che versava anche in uno stato di ebbrezza alcolica, è stato dichiarato in arresto per il reato di rapina. Ora l’uomo si trova agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità giudiziaria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •