L'arresto della donna

Tempo di lettura < 1 minuto

CERZETO (CS) – Una donna di 68 anni, P.M., residente a Cerzeto, è stata posta agli arresti domiciliati al termine delle indagini condotte dai Comandi Stazione Forestale di Montalto Uffugo, Acri e Cerzeto, con l’ordinanza disposta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Cosenza, Francesco Branda.

La donna è accusata del reato di incendio doloso. In particolare, si è resa responsabile di un incendio sviluppatosi in località San Giacomo nel comune di Cerzeto il 17 agosto 2016 che ha interessato una zona vincolata ad alta rilevanza naturalistico ambientale. Località questa particolarmente controllata durante il periodo estivo dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato in quanto più volte colpita dalle fiamme.

GUARDA IL VIDEO DELL’INCENDIO

Grazie ad un sistema di videosorveglianza, e una accurata indagine coordinata dal procuratore capo Mario Spagnuolo e dal procuratore aggiunto Marisa Manzini e condotte dal pubblico ministero Donatella Donato, sono state raccolte a carico della donna le prove che hanno consentito di individuare la responsabile dell’incendio. Telecamere che hanno ripreso infatti l’incendiario scendere dalla propria autovettura e mettere fuoco sul ciglio della strada con un accendino per poi darsi alla fuga. L’incendio in questione ha poi visto impegnati per le operazioni di spegnimento per diverse ore i Vigili del Fuoco e gli uomini del Corpo Forestale per le indagini.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •