Tempo di lettura < 1 minuto

ARENA (VV) – Il messaggio lanciato dal piccolo comune di Arena è chiaro, la criminalità non può vincere. E così ha riaperto ufficialmente il chiosco-bar i cui titolari avevano deciso di chiudere dopo due gravi avvertimenti della criminalità locale avvenuti a pochi giorni dall’apertura (LEGGI LA NOTIZIA). La cerimonia è avvenuta nel pomeriggio alla presenza del sindaco Antonino Schinella, principale fautore della riapertura, dei componenti della Protezione civile che ne cureranno la gestione e dei vecchi proprietari. L’attività era stata presa di mira a fine luglio, subito dopo l’apertura estiva, con un danneggiamento alla porta della struttura in legno e, qualche giorno dopo, con l’incendio dell’auto di uno dei titolari. Immediatamente c’era stata la reazione della comunità e dell’Amministrazione comunale che, anche grazie al supporto di Sos Impresa e di Libera, sono riusciti a trovare questa soluzione. 

«Non potevamo e non volevamo – ha affermato il sindaco durante la cerimonia – che il chiosco diventasse il simbolo della rassegnazione e dell’indifferenza che potrebbero pervadere molti cittadini dinanzi alla prepotenza, alla prevaricazione e alle barbarie criminali. E’ per questa ragione che abbiamo fortemente voluto la riapertura rafforzando quel senso di comunità, fatto di relazioni vere e solidali tra i cittadini».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •