Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Salgono a cinque gli episodi intimidatori riconducibili al racket delle estorsioni che si sono verificati nel centro città a Lamezia Terme uno dopo l’altro in pochi giorni.

Questa notte sono finiti nel mirino anche un’agenzia di poste private in piazza Santa Maria Maggiore e un bar di piazza Mazzini (adiacente a piazza Santa Maria Maggiore). E così come i tre casi precedenti (al negozio d’abbigliamento Container (LEGGI), al supermercato Conad (LEGGI) e alla delegazione Aci (LEGGI)) anche stanotte sono stati collocati una busta con tre cartucce calibro 12 e il “solito” biglietto con la scritta “mettiti a posto”.

Indagano Polizia e Carabinieri che anche per questi ultimi due casi stanno visionando le immagini delle telecamere.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •