Tempo di lettura < 1 minuto

Sono sette i colpi di pistola sparati contro Gaetano De Marco, il 53enne di San Lorenzo del Vallo, ucciso giovedì scorso da due killer in sella ad uno scooter.
È questo emerge dall’esito dell’autopsia che si è svolta ieri nell’obitorio del cimitero di Castrovillari.
All’uomo, il 16 febbraio scorso, erano state uccisa la moglie e la figlia, Rosellina Indrieri, di 45 anni, e Barbara, di 26. Gaetano De Marco è il fratello di Aldo, il commerciante che il 17 gennaio, a Spezzano Albanese, ha ucciso a colpi di pistola Domenico Presta, di 22 anni, figlio del boss latitante, Franco. Un delitto che, secondo gli investigatori, sarebbe il movente dei tre delitti. De Marco è stato raggiunto da sette colpi di pistola calibro 9×21 che lo hanno raggiunto alla nuca, al mento, alla spalla e a un braccio. Dopo l’autopsia la Procura di Castrovillari ha disposto la restituzione del cadavere ai familiari. I funerali oggi alle 14 nella chiesa Madre di San Lorenzo del Vallo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •