Tempo di lettura < 1 minuto

Una cinquantina di avvocati del foro di Cosenza stanno protestando in toga davanti al tribunale della città contro l’istituto della mediazione introdotta dal ministro Angelino Alfano. I legali cosentini stanno distribuendo un volantino nel quale spiegano le ragioni della protesta e chiedono le «dimissioni del Guardasigilli».
«L’obbligatorietà della mediaconciliazione introdotta dal ministro Alfano – si sostiene nel volantino – rappresenta una involuzione del sistema giustizia in Italia. È uno schiaffo rivolto a migliaia di professionisti che hanno speso anni di studio per contribuire all’affermazione del Diritto nel nostro Paese. Il sistema introdotto da Alfano di fatto appalta ai privati il servizio giustizia, prevedendo costi fino a 9 mila e 200 euro a carico dei cittadini da versare a organismi privati senza garanzie nè competenze». Il sit in andrà avanti per tutta la mattinata.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •