Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

I tre si erano incontrati per un chiarimento, ma quando la coppia ha tentato di andare via, l’uomo è rimasto incastrato nello sportello dell’auto con una mano ma la folle corsa è proseguita per diversi chilometri

STRONGOLI (KR) – Percorre undici chilometri di strada statale 106, trascinando sul cofano anteriore della propria auto l’ex convivente della sua compagna. E’ accaduto a Strongoli, in provincia di Crotone, dove i carabinieri hanno arrestato per tentato omicidio un 54enne cirotano. 

Protagonisti della vicenda una donna, il suo compagno e l’ex convivente di lei. I tre si sono incontrati per gestire alcune questioni familiari e, dopo aver discusso animatamente, l’ex fidanzato della donna si è scagliato sull’auto della ex e del suo attuale compagno per impedirne la fuga.

Nella concitazione del momento, una mano dell’uomo è rimasta chiusa tra lo sportello ed il montante dell’auto, rimanendo così intrappolato sul cruscotto. La coppia, nonostante tutto, ha proseguito la corsa con l’auto mettendo a repentaglio la vita dell’ex, mentre lui chiedeva aiuto e si lamentava per i forti dolori.

È stata la stessa donna, durante il percorso, a richiedere l’intervento dei Carabinieri, temendo per la propria incolumità. Il malcapitato se la caverà con soli 10 giorni di prognosi, mentre il conducente del mezzo è stato tratto in arresto dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •