X
<
>

Condividi:

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Non brilla Stephen Curry nella notte Nba e Golden State paga dazio, finendo sconfitta per 102-93 a Philadelphia. L’asso dei Warriors – che deve rinviare l’appuntamento con il record di Ray Allen nella classifica dei giocatori con più triple segnate in regular season – chiude con 18 punti e soltanto 3/14 dalla lunga distanza. Successo in rimonta per i 76ers, trascinati da Joel Embiid, autore di 26 punti e 9 assist. Ancora una vittoria, la settima di fila, per Utah che alla Capital One Arena di Washington si impone per 123-98 sui Wizards con Donovan Mitchell che mette a referto 28 punti, Rudy Gobert invece 20. A Washington non sono bastati i 21 punti di Bradley Beal. Il “solito” Nikola Jokic porta Denver al successo a San Antonio: 35 punti per la stella dei Nuggets, cui si aggiungono 17 rimbalzi e 8 assist. Gara da dominatore per Jokic, e agli Spurs – battuti 127-112 – restano le briciole. Vittoria in volata per i Clippers, che superano 106-104 gli Orlando Magic: decisivo Reggie Jackson (25 punti), ben spalleggiato da Luke Kennard (23).
Senza problemi il trionfo casalingo di Cleveland contro Sacramento: 117-103 il finale alla Rocket Mortgage FieldHouse, con 7 giocatori che chiudono in doppia cifra (Isaac Okoro il più prolifico con 20). Buddy Hield (21 punti e 5 rimbalzi) non è bastato ai Kings. Senza problemi anche Miami: 118-92 ai Chicago Bulls privi per Covid di 4 giocatori: brillano Duncan Robinson e Dewayne Dedmon (26 e 20 punti rispettivamente). Memphis si impone su Houston 113-106 con Dillon Brooks che firma 25 punti. Memphis Grizzlies-Houston Rockets è finita 113-106.
(ITALPRESS).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA